ASIA, DI DIO: CASSE VUOTE MA PROMOZIONI E ASSUNZIONI IN VISTA

Gli ultimi accadimenti in seno all’Asia fanno emergere un quadro abbastanza preoccupante: la mancata corresponsione degli stipendi ai dipendenti da parte dell’azienda è sintomatica di uno stato di evidente difficoltà finanziaria. Questa complessa situazione di criticità dovrebbe spingere i vertici aziendali a perseguire politiche gestionali mirate al contenimento della spesa e alla ottimizzazione delle risorse. Purtroppo ancora una volta ci ritroviamo di fronte ad una realtà dei fatti completamente diversa, con iniziative da parte di chi amministra la società che vanno in una direzione opposta alle esigenze prima rimarcate. Come se non bastassero i i due concorsi per dirigenti (amministrativo e tecnico), l’esternalizzazione del servizio di elaborazione delle buste paga (affidato ad una società partenopea), la nomina di un consulente per la gestione delle risorse umane con studio a Napoli, la dirigenza Asia si è prodigata in un nuovo colpo di genio. Ha difatti aperto una selezione per titoli e colloquio riservata ai dipendenti per l’acquisizione di profili professionali per l’area tecnica ed amministrativa. Una procedura di reclutamento interno che consentirà di destinare tre dipendenti addetti allo spazzamento rispettivamente alle attività di segreteria e protocollo generale, al settore amministrativo contabile e uffici di tesoreria e al settore amministrativo ufficio verifica fatture passive. Il tutto tramite manifestazione di interesse pubblicata sulla bacheca aziendale il 7 marzo e terminata appena una settimana dopo, il 14 marzo. In totale spregio della cronica carenza di personale da adibire alle attività di spazzamento e raccolta dei rifiuti stradali (che ha come principale risultato quello di una città sempre più sporca), i vertici Asia, con la benedizione dell’Amministrazione comunale, si preoccupano di rimpinguare l’area tecnico-amministrativa. Si tratta di ben tre risorse che dovranno necessariamente essere rimpiazzate attraverso una successiva assunzione di altrettante unità. Ora viene spontaneo chiedersi: da cosa deriva questa improvvisa esigenza? E’ stata prevista la modifica della dotazione organica ? E’ stata prevista la copertura finanziaria dell’ulteriore spesa? Quale sarà l’impatto sulle tasche dei cittadini derivante dall’aumento della tariffa già ulteriormente incrementata nell’anno in corso? In questa faccenda vogliamo vederci chiaro e siamo pronti a predisporre una interrogazione e successivamente anche una richiesta di Consiglio comunale sulla questione, perché ci dovranno convincere che il tutto si stia svolgendo nella piena legittimità. Saremo attenti e vigili su ogni singolo passaggio, non vorremo infatti che si trattasse di un altro espediente per accontentare il fortunato di turno.

author