Blocco auto, Altrabenevento attacca l’amministrazione” Ridicola ordinanza”

Di seguito la nota di Altrabenevento che commenta negativamente il nuovo stop alle auto in città voluto dall’amministrazione comunale:

“Questa ennesima ridicola decisione – attacca l’associazione – è stata assunta con una ordinanza firmata ieri dal vicesindaco Luigi Ambrosone, nella quale testualmente si legge “Premesso che in data 28/11/2017 per le vie brevi, il settore Ambiente ha comunicato che da 21 al 25 novembre 2017, il PM 10 ed il PM 2,5 hanno superato il valore massimo della media giornaliera; (…) Considerato che le attuali condizioni climatiche non fanno prevedere condizioni tali da migliorare la qualità dell’aria e che pertanto è necessario chiudere al traffico parte del centro urbano..”.

Si tratta di affermazioni stupefacenti – spiega Altrabenevento – innanzitutto perchè non si considera che dal 26 al 29 novembre le poveri sottili sono diminuite notevolmente per le piogge e il vento (il PM 10 da 66 a 12, PM 2,5 da 58 a 9). Non si capisce, inoltre, a quali “condizioni climatiche” fa riferimento il vicesindaco Ambrosone considerato che per i prossimi giorni sono ancora annunciate piogge. E comunque, non si può disporre la chiusura al traffico in un giorno feriale e annunciarla poche ore prima. E’ facile immaginare che gran parte degli automobilisti, non avendo ricevuto la necessaria informazione in tempo utile, dinanzi al blocco cercheranno altre strade con conseguenti ingorghi e aumenti di polveri sottili in altre zone. Insomma, l’amministrazione Mastella nel tentativo di ridurre solo l’inquinamento che le centraline registrano, procurerà disagi, ingorghi ed ulteriore inquinamento.

Continuano, però, a tacere anche i consiglieri di opposizione – conclude la nota -. Pure quelli del M4S i quali dopo avere scoperto che gli alberi producono ossigeno, ricordano che loro delle polveri sottili che fanno male hanno già parlato almeno due anni fa (sic!). Ma intanto non denunciano le ordinanze ridicole e sbagliate dell’Amministrazione Mastella che loro si augurano sempre che governi bene”.

author