Fausto Pepe incalza l’amministrazione e Mastella.

Fausto Pepe incalza Mastella sulla nomina delle tre persone del suo ufficio.
Visto – si legge nell’interrogazione – che da organo di informazione locale si apprende che il Comune di Benevento è risultato soccombente nella vicenda giudiziaria attinente le 3 nomine esterne dell’ufficio di staff, cosiddetti portaborse, di cui all’art. 90 TUEL; che il sindaco Mastella ha sempre difeso tali nomine come essenziali per il suo lavoro, fino a dire che si sarebbe dimesso in caso di soccombenza; che molti consiglieri di opposizione, sin da subito, hanno contestato tali nomine come illegittime perché il Comune di Benevento è in stato di dissesto finanziario; Interroga per conoscere: il contenuto e/o il dispositivo delle sentenze che hanno respinto i ricorsi delle tre ricorrenti sospese dall’ufficio di staff ; se il Comune si è costituito in questi tre giudizi, contro le tre ricorrenti, a difesa della propria posizione di sospensione; se c’è stata una condanna alle spese per i giudizi; a quanto ammontano tutte le spese, eventualmente anche quelle legali, a carico del Comune per la non consentita nomina – stando a pareri ministeriali e decisioni giudiziarie – di tre componenti dell’ufficio di staff del sindaco del Comune di Benevento”.

author