Gabriella Marotta : una donna per le donne.

La lista “Insieme” nel Collegio plurinominale al Senato di Salerno punterà, tra gli altri, su Gabriella Marotta, avvocato, coordinatrice delle donne socialiste , membro della commissione regionale per le Pari Opportunità ed attivista per la tutela della donna a 360° con all’attivo l’apertura di sportelli a sostegno della cultura di genere e quindi della donna stessa. Da cosa nasce la sua decisione di scendere in campo in questa difficile competizione elettorale x il senato della Repubblica?
“ Ho accettato di candidarmi al senato in questo difficile momento che richiede un maggiore impegno perché ho visto l’ occasione per estendere su tutto il territorio provinciale la rete che sto costruendo con le compagne del Coordinamento Provinciale Donne del PSI di cui ho l’onore di essere la responsabile, per far conoscere il lavoro svolto, le nostre idee e progettualità che non attengono soltanto al mondo della donna e alle problematiche ad esso connesse ma, anche e soprattutto, al riconoscimento e alla tutela dei diritti di tutti. E per dare un contributo a questo progetto di ricostruzione di un centro sinistra riformista. “
Lei è una donna impegnata x le donne lo racconta il suo percorso politico. Quali punti programmatici sviluppa in questa tornata elettorale per incidere sempre più sul variegato mondo femminile

“ il mondo femminile e le sue problematiche comporta un grande impegno, ma le donne, noi donne non abbiamo bisogno di canali privilegiati ma di pari opportunità. E’ anche su questo argomento che sto richiamando l’attenzione in questa campagna elettorale, un esempio su tutte… le domande più frequenti nei colloqui di lavoro sappiamo bene che sono .. Sposata? .. figli ?? Come se essere sposata o avere figli possa rappresentare un limite alle proprie capacità. Questo sappiamo che è un percorso che va affrontato non solo a livello legislativo ma anche e soprattutto culturale. Nel mio cammino ho incontrato donne che avevano subito violenza, altre che erano state discriminate ed ognuna di loro mi ha arricchito in modo diverso non tanto il mio bagaglio di esperienza ma soprattutto quello emozionale. Ognuna di loro mi ha regalato la possibilità di vedere il mondo con occhi diversi.”
Che clima registra in questa campagna elettorale non solo nel suo territorio ma in generale
“ questa una tornata elettorale difficile, vi è molta sfiducia nei confronti della politica, sono stati fatti degli errori e la politica ha perso con il tempo la sua vera funzione. E’ perciò importante cercare di riportare la politica nella giusta direzione e di ridare fiducia a chi sceglie di rappresentarla, di ridare soprattutto la credibilità che si è persa .Il nostro compito dovrà essere no n solo quello di portare le persone a votare ma dopo aer recuperato la loro fiducia , facendo capire oro la nostra capacità , voglia di fare e la concreta realizzazione del nostro programma elettorale. Come in ogni rapporto la fiducia é fondamentale . La gente ci chiede una politica al servizio non una politica di servizio e il progetto “insieme” ha questo come scopo” .
Con gli alleati del pd che tipo di confronto avete avviato
“Avere ben chiaro chi siamo ci ha permesso di poter instaurare con questa coalizione un rapporto di autonomia di pensiero e di azioni. Non abbiamo crisi di identità . Il pd é un grande partito che sta ricostruendo se stesso noi con il psi abbiamo già fatto questo percorso e forti di questo siamo in grado di avere un rapporto paritario “.
Centro destra e movimento 5 stelle . Una sua valutazione
“Due soggetti ben distinti …due rette che vanno nella stessa direzione ecco cosa siamo in questa coalizione .In questa tornata siamo in quattro …destra sinistra 5 stelle e un quarto partito che rischia di rappresentare la maggioranza cioè l’astensionismo. L’unica arma che abbiamo per affrontarlo é riuscire in questa campagna ad essere il più coerenti possibile ,essere se stessi , ritornare ad essere un punto di riferimento umile per la gente . Sarà un percorso lungo la gente é stanca e disincantata . La gente non sogna più vive le difficoltà della vita con dignità sacrificio e si aspetta in cambio stessa dignità e sacrificio da parte dei suo rappresentanti . Riuscire in una buona affermazione non deve essere un punto di arrivo ma un punto di partenza per tutti noi che abbiamo scelto di metterci la faccia . Ristabilire un rapporto di reciproco scambio . Ridare servizi, ridare uguaglianza sociale . Il mio impegno é in questa direzione . La politica é passione la politica non é un lavoro . Vivere per la politica non vivere Di politica”.

author