Il Comitato “Giù le mani dal Terminal” chiede al Ministero di stralciare dal Programma Periferie il progetto di edificazione vicino alle mura longobarde

E’ stato inviato questa mattina alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Nucleo di monitoraggio e verifica sull’esecuzione del Programma Straordinario Periferie e al Comune di Benevento, un documento  del Comitato “Giù le mani dal Terminal Bus”, costituito a marzo scorso da numerosi cittadini ed associazioni di Benevento e del Sannio, per chiedere che sia stralciato dal Programma “La città di tutti la città per tutti” il progetto relativo alla costruzione di un edificio di cinque piani sull’area dell’ex Collegio La Salle.

Il documento è firmato da Altrabenevento, Civico 22, Comitato Quartiere Centro Storico, Comitato Rodotà, Comitato Sannita Acqua Bene Comune, Friday for future, Lap Asilo 31, Radici e Solot.

Hanno sottoscritto il documento anche i consiglieri comunali: Delia Delli Carri,  Italo Di Dio, Marianna Farese, Anna Maria Mollica, Luca Paglia, Luigi Scarinzi, Vincenzo Sguera.

In sintesi, dopo aver richiamato il dossier di Altrabenevento di febbraio scorso, sulla incompatibilità urbanistica e sulla fattibilità economica  che prevede un finanziamento pubblico di sette milioni di euro (il 40% dell’intero finanziamento concesso al Comune di Benevento per il programma di riqualificazione delle Periferie) il documento che si allega, segnala ulteriori criticità relative soprattutto alla non cantierabilità dell’opera. Il documento è stato inviato per conoscenza anche alla senatrice Sabrina Ricciardi del Movimento 5 Stelle che già a marzo 2020 ha chiesto al Nucleo di monitoraggio della Presidenza del consiglio dei ministri di valutare i motivi di opposione da aprte di numerosi cittadini del Sannio al progetto di edificazione sull’area dell’attuale Terminal Bus di Benevento.

Per il Comitato “Giù le mani dal Terminal Bus”, Sandra Sandrucci

author