Partito Democratico a Forza Nuova : un partito ” scaduto”.

“Prendiamo atto dell’ennesima sceneggiata messa in campo dai militanti di Forza Nuova e non possiamo fare altro che amareggiarci e sorridere. Ci amareggiamo per i metodi tipicamente fascisti adottati e sorridiamo per i toni «crociati» impiegati sulla stampa”.

Dopo due giorni dall’affissione di cartelli con la scritta “Vendutu…” sotto alle sedi del partito democratico di Benevento e San Leucio del Sannio, arriva il commento della federazione provinciale che commenta: “Comprendiamo che siamo alle porte della campagna elettorale, e comprendiamo anche il disagio avvertito da gruppi sparuti ed irrilevanti (viva Dio!) come Forza Nuova che, per apparire sui giornali, ed avere prova della propria esistenza in vita, hanno bisogno di inventarsi qualche messinscena, ma la volgarità e la violenza dei toni non è tollerabile.

Condanniamo con fermezza questo modo di fare politica, perché con tutti i limiti che si possono avere, il rispetto tra le parti è la condizione essenziale da cui partire per costruire una dialettica sana tra modi di vedere il mondo diversi.

La politica non è violenza, ma di fronte alla violenza non arretriamo né ci lasciamo intimorire. Forza Nuova non potrà mai essere un interlocutore politico degno di questo nome, perché la storia che rappresenta, il passato inglorioso, la violenza come metodo di azione trovano e troveranno sempre da parte nostra una netta e fiera condanna. Noi siamo costitutivamente antifascisti. Per i fascisti non c’è più tempo e non c’è più spazio.

Intuiamo tuttavia la difficoltà del gruppo neo-fascista di essere autenticamente rispettoso degli altri, visti i passati nefasti ai quali fa riferimento.

Ricordiamo però ai forzanuovisti – concludono dalla direzione Pd – che l’antifascismo è un valore essenziale sul quale è nata la Repubblica Italiana, e di fronte all’olio di ricino trasformato in cartelli affissi alle sedi di partito noi ci opponiamo con la forza della libertà e la resistenza delle idee democratiche. Noi siamo impegnati a costruire ponti, non a fare repressione di chi la pensa diversamente.

Quell’epoca è passata. E siamo sicuri che non tornerà più. Si rassegnino gli attivisti di Forza Nuova. Anziché affiggere cartelli fascisti con la scritta «Venduti» dinanzi alle sedi dei partiti, organizzazioni costituzionalmente garantite, potrebbero prodigarsi di scrivere una epigrafe all’ingresso della propria sede con, bene in vista, la dicitura «Scaduti».

author