Scarinzi : Incontro Forza Italia? è un ritorno al futuro.

Con un ciclo temporale sempre piú ravvicinato, apprendiamo notizie come quella del gruppo consiliare di Forza Italia che si riunisce e determina le sorti di una città intera. “Vertice” al quale avrebbero presenziato, i due assessori espressione di Partito, con il competente contributo di settore del coordinatore provinciale di FI, nel corso del quale si è discusso – dell’imminente mutazione urbanistica della nostra Città, per il tramite del declamato: “Ritorno al Futuro”. Opera “meritoria” dell’assessore Reale, che si tradurrebbe per Benevento in finanziamenti equivalenti a meri quindici milioni di euro per 13 progetti, a fronte dei novanta della precedente (2007/2013) programmazione. Basita e preoccupata anche la società civile che, a ragion veduta palesa perplessità sul merito. Fra i tanti, citiamo il pregiato intervento dell’avvocato Ernesto Mazzoni, che ha inviato a tutti i Consiglieri Comunali una Sua nota, eccepente una serie di quaestio urbanistiche che, ove non conformi, potrebbero sfociare in diversi contenziosi a detrimento dell’ente e del cittadino. Essendo stati esautorati da qualsivoglia funzione di indirizzo, il Gruppo di Patto Civico auspica che l’urbanista, prima ancora che assessore – dopo un lungo letargo concernente vicende di primario interesse cittadino, per citarne un paio: adeguamento del PUC, trasformazione del diritto di superficie in proprietà, etc.- continui a tenersi lontano dalla gestione – peraltro, non di sua competenza – dei PICS. Sarebbe nello specifico, infatti, competente il Sindaco, che scientemente, ha all’uopo nominato un Responsabile locale dell’attuazione, il Dirigente, arch. Iadicicco. Fra le declaratorie delle competenze di un assessore all’urbanistica pare che rientrino ancora proposizioni ed indirizzo, accreditarsi di rango, poi, é altra storia, per dirla con Pirandello, i personaggi in cerca d’autore, sono una drammatica e reale deformazione della politica, soprattutto a Benevento.

author