Serate caotiche, aumentano i casi della Baby Gang in città. Interviene Patto Civico.

Le recenti cronache cittadine riportano inquietanti episodi di gruppi di minorenni che forti dell’associazione in babygang creano disordine ed usano violenza nei confronti di loro coetanei, anche al fine di richiedere soldi.

Non è certo l’unico episodio quello di ieri ma la frequenza che sta assumendo il fenomeno impone una riflessione seria affinchè tutte le Istituzioni siano coinvolte e sensibilizzate ad analizzare tale pericolosa e spiacevole situazione.

La nostra Città ha rappresentato sempre una eccezione positiva rispetto ad altre realtà e tale deve restare se vogliamo continuare a definirci una Città civile.

E’ certo che trattandosi di minorenni la massima parte del problema dovrebbe essere curato dalla famiglia di appartenenza ma se così non è o se così non fosse sufficiente, devono essere le Istituzioni a rendere sicuri i luoghi pubblici e tutelare i minori che frequentano, soprattutto nel fine settimana la città tutta, con particolare frequenza nella zona del centro storico.

Sicchè, è opportuno che ciascuno faccia la propria parte e che intervengano iniziative di prevenzione e sensibilizzazione scolastica al fine di far comprendere la gravità di tali comportamenti e le conseguenze anche psicologiche che le vittime di tali violenze ricevono.

A sua volta, l’Amministrazione con la Polizia municipale, ma le Forze dell’ordine tutte, hanno il dovere di organizzare un servizio efficace (con maggiore presenza di agenti ed installazione di telecamere) al fine di dare sicurezza e far sì che tali episodi non abbiano più a verificarsi.

A tale scopo noi Consiglieri del Patto civico proponiamo un incontro, al più presto possibile, con il Sindaco e con il Comandante della Polizia municipale, perché questa Amministrazione faccia la sua parte per tutelare ordine pubblico e sicurezza dei minori.

author