Torrecuso: “Il Sindaco Cutillo, in materia di autovelox è giusto chiarire al fine di fermare facili speculazioni”.

Il Sindaco di Torrecuso, Dott. Erasmo Cutillo, interviene sulla questione autovelox rientranti nella gestione comunale, con la seguente dichiarazione:
“ La questione degli autovelox installati sulla tratta Telese Caianello e non solo, torna, ciclicamente, all’attenzione della cronaca.
Sull’argomento occorre fare chiarezza per evitare facili demagogie e vere e proprie speculazioni.
Bisogna partire dal presupposto che, nel momento in cui si riceve una sanzione da autovelox, è perché comunque l’automobilista ha violato le regole, ossia il codice della strada.
Questo concetto va rimarcato fortemente per riaffermare il principio secondo il quale ad ogni violazione della legge vigente deve seguire una giusta sanzione.
Detto ciò, e parlando dello specifico autovelox, ricadente nel territorio di Torrecuso, a maggior ragione si evidenzia che esso è posto nei pressi di un incrocio di strade e di accessi per cui, la eventuale violazione del limite è ancor più evidente e determinata dalla volontà dell’automobilista incauto.
Si coglie l’occasione anche per comunicare che, i possibili ed eventuali introiti, che provengono dalle sanzioni degli autovelox, non entrano tutti nella diretta gestione comunale, ma sono così ripartiti:
il 50% è vincolato per la manutenzione delle strade, il potenziamento della segnaletica, la prevenzione in materia di sicurezza stradale;
l’altro 50 % è così ripartito: una parte destinata alla gestione dell’autovelox stesso ( 30% ) e il resto in bilancio comunale.
Infatti, proprio grazie a tali introiti è stata avviata la risistemazione di numerose strade comunali. Questa riflessione è dunque la giusta sintesi per il raggiungimento di due obbiettivi e cioè : il rispetto delle regole per tutti e la corretta gestione amministrativa per gli introiti derivanti dell’autovelox”.

author