Ance, SPRONA l’amministrazione comunale con una ampia iniziativa. Basta DEGRADO.

Dalla redazione di elletvweb, oggi, Te lo Dice…

Finalmente, qualcosa si muove. L’Ance promuove una iniziativa nazionale con riflesso anche sulla città. E sprona l’amministrazione comunale ad intervenire affinchè la città si presenti almeno in modo decente.
E’ il momento di dire basta all’incuria e all’abbandono in cui versano città, infrastrutture, scuole, edifici e spazi verdi del Paese. Con questo obiettivo prende il via oggi, in contemporanea su tutto il territorio nazionale, l’iniziativa dei nastri gialli #bloccadegrado , promossa dall’Ance insieme alla società civile, il mondo produttivo, la filiera e tutti coloro che vogliono reagire all’incuria e al degrado. Ed è quanto si sta verificando anche a Benevento. Una città al collasso, il degrado e l’erba alta fanno da cornice ad una situazione negativa che i cittadini affrontano in ogni campo. L’incuria, la sporcizia, l’abbandono sono talmente evidenti che non si può far finta di niente. Le sollecitazioni, che ci giungono quotidianamente anche in redazione da parte di cittadini esasperati fa il paio con quanto afferma l’Ance di Benevento. Ci hanno accusati di essere bastian contrario con questa amministrazione, ma noi Sig. Sindaco pro tempore di Benevento, Mario Clemente Mastella abbiamo solo evidenziato tutte le problematiche che Voi politici di palazzo avete sempre cercato di nascondere, partendo dalle non risposte, da non confronti, come se amministrare la città vi avesse assicurato un diritto di proprietà, cosa assolutamente inesatta. Ora Sindaco, chi alza la voce è l’Ance, cui non crediamo voglia attribuire qualche patente di appartenenza politica. L’iniziativa è meritevole e da accogliere in pieno. Mario Ferraro, presidente dell’Ance, ha ben spiegato le motivazioni di questa iniziativa: “Con l’iniziativa di oggi prende il via una grande mobilitazione civile che punta a coinvolgere direttamente i cittadini attraverso comitati civici, associazioni, volontariato – ha spiegato il presidente Ferraro – che potranno segnalare e condividere facilmente, in prima persona, le situazioni di disagio e di difficoltà che vivono ogni giorno. Quindi si può dedurre che questo stato di cose, non solo non è condiviso, ma inizia dare fastidio a chi come l’Ance e Confindustria cercano di essere da pungolo e da sprone ad una amministrazione “dormiente”. Crediamo quanto prima in un risveglio delle coscienze, da troppo tempo assopite, sedate, addormentante nel voler difendere la propria comunità come fatto in passato a schiena diritta. Almeno, Sindaco cambi squadra, faccia un tentativo, seppur in ritardo, ed estremo nel cambiare il corso di questo cammino. Non aspetti che gli equilibristi saltino su un altro carro, lasciandolo da solo con il cerino in mano. Il suo feudo, si sta svuotando, in tanti hanno rifatto le valigie pronti per altri…LIDI, l’estate si avvicina.

...ance

author