“Angela” straordinario romanzo di Marina Rocca.

Straordinaria pubblicazione di Edizioni2000diciasette.

“Solo sfiorando la copertina, sentivo già che il racconto mi avrebbe
profondamente colpita”. Così scrive una lettrice del romanzo “Angela”.
Ancora una perla della casa editrice Edizioni2000diciassette di Maria Pia
Selvaggio.
“Angela” è un romanzo-biografico/sociologico. Narra, per l’appunto, la
vita di una donna dei primi del novecento, a Casalpusterlengo. Donna
coraggiosa e dedita all’obbedienza, che si pone alla vita alternando
momenti di gioia e letizia, a periodi in cui gli eventi familiari, la portano
nella più cupa disperazione, risalendone la china con forza ed una vitalità aspettata, con la sua tenacia affronta impavida anche le peggiori
avversità di cui è protagonista.
L’autrice, penna straordinaria, è Marina Rocca, nipote di Angela. E’ una
poetessa al suo primo libro. Ma una promessa nel campo della scrittura.
Semplice, raffinata, sensibile, scorrevole, accattivante nella lettura,
descrive una biografia intensa di avvenimenti e circostanze che toccano il cuore. Angela è il fulcro di una storia vera e toccante.
Un libro all’avanguardia per tematiche di pari opportunità e di questioni di genere che la protagonista, con forza, determinazione e successo, affronta in maniera semplice e inconsapevole, ma portando risultati concreti all’attivo della sua vita che diviene esempio per le generazioni future.
Angela è fede genuina, ma con la forza della roccia cui ella si aggrappa nei momenti bui, raggiungendo risultati miracolistici.
La Rocca scrive …” sputando lacrime, sudore e colpi di frusta”, ma il
risultato è un romanzo di straordinaria attualità e rara bellezza

author