Mastella senza i numeri, il rischio ora è concreto di trovarsi Sindaco senza maggioranza.

Dopo un tira e molla durato più di un mese i Cittadini Protagonisti, oggi Alleanza per Campania, si tirano fuori dalla maggioranza e lasciano Mastella in balia dei numeri. Le motivazioni che rivendica il gruppo politico sono: in assenza di un confronto politico sulla programmazione di fine mandato ci poniamo all’opposizione. Parole e musica di Parisi e Principe. Insomma Mastella sembra essersi incartato nella sua stessa strategia che per 20 giorni tiene tutti in “fermo politico” senza conoscere le reali motivazioni della decisione assunta. Utilizzando tutto il tempo che la legge gli consente tiene sulla graticola tutti, fermando di fatto tutte le attività politiche e di programmazione a Palazzo Mosti. Nel contempo, si dice, si reca a Roma per cercare di salvare il Governo, proponendo una rivisitazione dell’idea dei “ Responsabili” nata nel 2008. Interloquisce con De Luca per le elezioni Regionali, “litiga” con Salvini, la moglie Senatrice di Forza Italia gli tiene “sponda” e la politica almeno in questo periodo sembra essere tornata quel pane quotidiano che ha accompagnato la dinastia dei Mastella fin dalla prima apparizione in politica. Della città neanche l’ombra o lo straccio di una idea. Tutto viene demandato, così viene raccontato alla Consigliera Molly Chiusolo e Giovanni Quarantiello rispettivamente capo gruppi a Palazzo Mosti per conto delle liste di Mastella. In una situazione così delicata le relazioni con gli altri gruppi politici si tengono in prima persona, non si delega chi pur stando seduto in consiglio non ha ne l’esperienza ne lo spessore politico per portare avanti trattative politiche così complesse. Questo agire appare del tutto lontano e distante dai cittadini sanniti che devono attendere decisioni regionali e nazionali e poi vedere se c’è spazio per la città.  Mancano pochi giorni alla fumata nella speranza che si ponga fine a questa lunga estenuante, snervante attesa.

author