Omicidio Matarazzo: due arresti, indagini vicini alla svolta.

Uno avrebbe fornito la Fiat Croma adoperata per il delitto – un’auto intestata ad un suo familiare ma a lui in uso -, l’altro l’avrebbe guidata con a bordo la persona, non ancora identificata, che aveva fatto fuoco cinque volte con una 357 magnum. Due uomini, uno di S. Agata dei Goti ( Benevento) e l’altro di San Felice a Cancello (Caserta), sono stati arrestati nell’ambito delle indagini della Procura della Repubblica di Benevento in merito all’omicidio di Giuseppe Matarazzo, il pastore di 45 anni di Frasso Telesino ucciso con due colpi di pistola lo scorso 19 luglio dinanzi alla sua abitazione. Il pastore di Frasso Telesino fu ucciso la sera del 19 luglio scorso, a distanza di un mese dal momento in cui era uscito dal carcere dopo aver scontato una condanna a 11 anni e 6 mesi perché riconosciuto responsabile di abusi su una ragazza quindicenne che il 6 gennaio del 2008 si era tolta la vita impiccandosi ad un albero. I due uomini sono stati arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Benevento. In mattinata, alle ore 11.30, negli uffici della Procura si terrà una conferenza stampa.

author