Palazzo Mosti: Babbo Natale, porta la sospensione per il dipendente Corona. Altrabenevento ” non ci fermeremo”.

A Palazzo Mosti arriva Babbo Natale e consegna una LETTERA di Sospensione dal servizio. La querelle tra il Sindaco Mastella la sua amministrazione e Altrabenevento non si ferma ed al suo rappresentante Gabriele Corona ora arriva la punizione. L’associazione ribadisce di non fermarsi e di continuare nel solco della verità.
Con il primo Gabriele a nome della nostra associazione, – dichiara per Altrabenevento Sandra Sandrucci – faceva notare che era stata pubblicata sul sito dell’Ente una determina “confusa e piena di errori” relativa all’appalto per la gestione del Cimitero. Il fatto è vero ma l’amministrazione Mastella ritiene che dire la verità sia contrario ai doveri di ufficio e ha irrorato la multa pari a 4 ore di lavoro“.

“Con il secondo articolo, il primo del romanzo ‘Mastella, I serpenti e I coniglietti’ – prosegue la Sandrucci – il presidente di Altrabenevento esprimeva solidarietà ai disabili per la chiusura del centro “È più bello insieme” e criticava la scelta della ex conigliera per il servizio SPRAR. Anche in questo caso Gabriele ha riferito fatti veri e infatti il Ministero non ha autorizzato l’uso di quella struttura e la Procura della Repubblica ha aperto una inchiesta. Nonostante i suddetti provvedimenti, che hanno confermato le denunce di Altrabenevento, per l’amministrazione comunale Gabriele Corona ha creato “danni di immagine ” all’Ente e per questo è stato sospeso dal servizio per 10 giorni senza stipendio“.

“Questi due provvedimenti – aggiunge l’attivista di Altrabenevento – sono sbagliati e assolutamente immotivati ma soprattutto sono ridicoli per l’evidente tentativo di strumentalizzare la posizione di dipendente comunale di Gabriele nel tentativo di farlo tacere. Ma Gabriele non si lascia intimidire e con Altrabenevento non si arrende”.

“Continueremo infatti – conclude Sandra Sandrucci – a denunciare corruzione e malaffare e a lottare per la qualità dei servizi. Continueremo nonostante le minacce di Mastella che per 4 volte ha annunciato querele, l’ultima per la nostra denuncia sulla presenza di tetracloroetilene nell’acqua servita ai beneventani“.

author