Polizia di Stato, controlli straordinari del territorio al Rione Ferrovia e al Rione Libertà.

Controlli straordinari del territorio finalizzati al contrasto dei fenomeni illeciti più diffusi
sono stati messi in atto dalla giornata di lunedì nella Città di Benevento, in particolare al Rione Ferrovia e al Rione Libertà.
Su disposizione del Questore di Benevento, dott. Giuseppe Bellassai sono state poste in
essere mirate attività di controllo finalizzate al contrasto dei fenomeni illeciti più diffusi da parte del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.
Nel corso dei controlli, sono state identificate numerose persone, molte delle quali con
precedenti di polizia.
Di grande supporto è stato il Sistema Mercurio: la nuova piattaforma tecnologica della
Polizia di Stato per il controllo del territorio, che consente una geolocalizzazione costante tramite l’invio delle coordinate cartografiche alla Centrale Operativa, che è così sempre informata in tempo reale sulla posizione delle proprie unità e può intervenire con efficacia e celerità in situazioni di emergenza.
Il dispositivo, in dotazione alla Squadra Volanti, ha consentito quindi il controllo di più di
300 veicoli.
Le attività di monitoraggio del territorio hanno permesso di sottoporre a controllo e
accompagnare presso gli uffici della Questura per identificazione e approfonditi accertamenti, una cittadina di nazionalità rumena sprovvista di documenti e due cittadini di etnia nomade.
La donna, dopo essere stata sottoposta a fotosegnalamento, è stata condotta presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per regolarizzare la sua posizione sul territorio. A carico dei due nomadi, invece, sono risultati diversi precedenti di Polizia.
Stante la pericolosità sociale derivante dalla gravità dei numerosi precedenti, non riuscendo
tra l’altro a giustificare validamente la loro presenza in città, nei confronti dei due nomadi è stato irrogato dal Questore foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Benevento.
I servizi hanno visto anche l’impiego di due equipaggi del “Reparto Prevenzione Crimine”
Campania che hanno effettuato controlli dinamici e statici sul posto nei quartieri interessati.

author